Croazia

Buongiorno ragazze e buon Lunedì!
Rientrate dalle ferie?
Io purtroppo sono rientrata mercoledì sera dalla splendida Croazia, posto magnifico che mi ha fatta innamorare. Il mare non ha nulla da invidiare a quello della Sicilia, ma le città in pieno stile romano, le coste incontaminate e la moltitudine di isole rendono la Croazia un vero paradiso terrestre. E’ stata una settimana abbastanza movimentata e ricca di posti da visitare, la sveglia suonava abbastanza presto e alle 8.30 eravamo già fuori casa.

L’Itinerario

I primi giorni abbiamo visitato Spalatoseconda città del Paese nonché città dove soggiornavamo. Visitare Split (in croato) è stato come visitare Roma in pieno periodo di colonizzazione. L’intera città ricorda lo stile romano dovuto all”imperatore Diocleziano ed è proprio all’interno del Palazzo di Diocleziano che si racchiude il cuore della città. 
Trogir, situata a circa 25 km da Spalato, è stata la seconda città che abbiamo visitato, ricorda molto Venezia ed è collegata alla terra ferma mediante un ponte girevole. Una piccola città ma ricca di storia e di monumenti da visitare. 
Una delle cose più divertenti che abbiamo fatto durante questo viaggio è stato fare rafting a Omišcittà a sud di Spalato e alla foce del fiume Cetina che si estende per circa 100km ma che fortunatamente non abbiamo percorso tutto 😀 E’ stato veramente divertente e fare il bagno in un fiume cosi grande è stata una sensazione bellissima
Il posto più bello, magico e che porterò sempre nel cuore è stato il Krka National Park, il settimo parco naturale della Croazia. Abbiamo dedicato un’itera giornata alla visita di questo splendido parco, percorrendo dapprima un lungo sentiero in travertino che ci ha permesso di ammirare la flora e la fauna lungo il fiume Cherca, sostato sul prato per un picnic in pieno stile croato e ammirare la Skradinski Buk, la cascata più lunga e visitata del fiume dov’è possibile fare il bagno. Un’esperienza unica nel suo genere! Nel pomeriggio abbiamo preso il battello che ci ha portati all’isola di Visovac, situata all’interno del parco, in mezzo all’omonimo lago che la circonda. Visovac è sempre stata un’isola di pace e preghiera, e su di essa si trova solo un piccolo, ma suggestivo, convento francescano. Dopo la breve sosta sull’isola abbiamo ripreso il battello che per finire ci ha diretti alle cascate di Roški slap, li abbiamo fatto il bagno nell’acqua gelida e preso un po di sole nel prato. Una giornata splendida che non dimenticherò mai. 
Il giorno successivo abbiamo visitato Brac, l’isola più grande della Dalmazia e sostato nelle principali città Milna, Povlja e Bol con la famosa spiaggia di Zlatni Rat, dal mare azzurro e cristallino. 
L’ultimo giorno l’abbiamo dedicato a Hvar, la seconda isola più lunga della Dalmazia e visitato l’omonimo centro cittadino e le isole Pakleni, una giornata di sole, mare e relax. 
Dopo una settimana si è concluso il mio viaggio in questa fantastica terra, che molto volentieri andrei nuovamente a visitare. Adesso vi lascio con alcune foto che ritraggono il mio viaggio, spero tanto di trasmettervi le stesse sensazioni ed emozioni che ho vissuto io, vi abbraccio forte, Veronica.

Spalato
Spalato
Costa di Spalato
Rafting Cetina – Omis
Cascate Skradinski buk – Krka National Park
Cascate Skradinski buk – Krka National Park
Isola di Visovac  –  Krka National Park
Lago Vissovaz –  Krka National Park
 Krka National Park
 Krka National Park
Cascata Roski slap  –  Krka National Park
Fish picnic
Milna, Otok Brač
Milna, Otok Brač
Zlatni Rat – Bol
Zlatni Rat – Bol
Povlja – Brač
Povlja – Brač
Povlja – Brač
Hvar
Pakleni Islands
Mlini Beach
Mlini Beach

 

0

Leave A Comment

Your email address will not be published.